Caricamento Eventi
3
settembre
martedì
21:00
Orchestra della Toscana
Francesco Libetta pianoforte
Zhang Lu direttore

SERGEJ RACHMANINOV
Concerto per pianoforte e orchestra n. 2 in do minore op. 18

PËTR IL’IČ ČAJKOVSKIJ
Sinfonia n. 4 in fa minore op. 36

«Il tema di apertura è il Fatum, la forza inesorabile che impedisce alle nostre speranze di felicità di avverarsi; che sta in agguato, gelosamente, per impedire che il nostro benessere e la nostra pace possano diventare piene e senza nubi: una forza che, come la spada di Damocle, pende perpetuamente sul nostro capo e di continuo ci avvelena l’anima. Questa forza è ineluttabile e invincibile. Con il Moderato con anima la disperazione e la tristezza diventano più forti, più cocenti. Non sarebbe più saggio distogliersi dalla realtà e immergersi nel sogno? Oh, gioia! Alfine appare un dolce e tenero sogno. Una fulgida, soave immagine umana aleggia dinanzi a me, mi chiama. Come bello e remoto, ora, appare il primo ineluttabile tema dell’Allegro! A poco a poco il sogno avvolge l’anima. Obliata è la tristezza, la disperazione. Ecco la felicità! Ma no, era solo un sogno e il Fato ci ridesta. Così la vita è un costante alternarsi di aspra realtà, di sogni evanescenti, di fuggevoli visioni di felicità». È lo stesso Čajkovskij a ‘spiegare’, a parole, il senso del primo movimento della sua Quarta Sinfonia, fornendo una interpretazione programmatica, ma certamente non esaustiva, di una delle pagine più note e amate del grande repertorio. «Dove finiscono le parole comincia la musica» – aggiunse, infatti, in chiusura della medesima missiva, citando la nota asserzione di Heinrich Heine. Tra i più apprezzati maestri cinesi della nuova generazione, Zhang Lu dirige il primo dei due concerti sinfonici del Festival delle Nazioni, misurandosi con un programma musicale di sicura fascinazione, non solo per la Quarta di Čajkovskij ma anche per il Rach2, tra i pezzi per pianoforte più famosi di sempre.

 

 

Dettagli
Data: 3 Settembre 2019
Ora: 21:00
Luogo
Location: Città di Castello, Parco di Palazzo Vitelli a Sant’Egidio