Caricamento Eventi
4
settembre
martedì
21:00
  • Questo evento è passato.

Athenäum Quartett Quartetto d’archi dei Berliner Philharmoniker
Laurentius Dinca violino, Stephan Schulze violino, Walter Küssner viola, Stefan Giglberger violoncello

JOSEF SUK Meditation on the Old Czech Chorale «St. Wenceslas» op. 35a
BEDŘICH SMETANA Quartetto d’archi n. 1 in mi minore JB 1:105 Aus meinem Leben
ANTONÍN DVOŘÁK da Cypresses (Echo of Songs) per quartetto d’archi B152: n. 1 Já vím, že v sladké naději (So che nel mio amore c’è ancora speranza), n. 2 V tak mnohém srdci mrtvo jest (Il cuore morto si sveglia di nuovo)
ANTONÍN DVOŘÁK Quartetto n. 12 in fa maggiore op. 96 Americano

«Dimostrare che noi cèchi non siamo solo musicanti, come dicono di noi negli altri Paesi, che abbiamo talento solo nella punta delle dita e non nel cervello, ma che al contrario abbiamo forze creative ben dotate e, sì, che abbiamo una nostra propria musica». L’obiettivo inseguito da Smetana si può dire ampiamente raggiunto nel programma musicale di questo concerto. Che si apre con Josef Suk: nato nel 1874 nel sud della Boemia, a quei tempi territorio austriaco, Suk compose la sua Meditazione sull’antico corale di San Venceslao – quel corale dedicato al patrono della Boemia eseguito ogni domenica nelle chiese del Paese – pochi mesi dopo lo scoppio della Grande Guerra. Intuendo che il conflitto avrebbe provocato la caduta dell’impero, Suk musicò in quartetto l’invocazione al santo perché interceda presso Dio a «non lasciar perire la nostra Nazione e le future generazioni». Divenuta popolarissima, ne arrangiò anche una versione per orchestra, che ascolteremo nel concerto di chiusura nell’esecuzione dell’Orchestra Filarmonica della Boemia meridionale.
Intensamente cèco, nei motivi e nella sua essenza, è anche il ‘racconto musicale’ della sua vita che Smetana ricompone nel quartetto in mi minore. Così come le due pagine di Dvořák: persino nell’Americano, scritto di là dall’oceano sull’onda della sinfonia Dal nuovo mondo, la natura squisitamente boema del compositore nel finale emerge, esaltante, sopra ogni altra cosa.

Dettagli
Data: 4 settembre 2018
Ora: 21:00
Luogo
Location: Città di Castello – Chiesa di San Domenico