slide-home_06.09_18.00

6 settembre
TESINI/BEZZICCHERI
ore 18.00

Monte Santa Maria Tiberina, Castello Bourbon

KAMMERMUSIK 1

Maria Giulia Tesini viola
vincitrice del Premio Alberto Burri per giovani interpreti 2016
Stefano Bezziccheri pianoforte

PAUL HINDEMITH Sonata per viola e pianoforte in fa maggiore op. 11 n. 4
ROBERT SCHUMANN Adagio e Allegro in la bemolle maggiore per viola e pianoforte op. 70
__
MATTHIAS HOPF Canto dalla trincea per viola e pianoforte
commissione Festival delle Nazioni, prima esecuzione assoluta
ROBERT SCHUMANN Märchenbilder op. 113
È con un programma tutto tedesco da Schumann ai giorni nostri che Maria Giulia Tesini, la vincitrice del Premio Alberto Burri 2016, si presenta da professionista sul palcoscenico del Festival. Come ogni anno infatti, un concerto del cartellone principale è dedicato al giovane strumentista promosso nell’edizione precedente del concorso tifernate, cui si offre l’importante occasione di esibire il suo talento a un anno dalla premiazione. Il programma – che la violista bolognese, classe 1992, affronterà accompagnata da un maestro al pianoforte quale è Stefano Bezziccheri – è impegnativo quanto stimolante perché alterna autori e stili diversi: dallo Schumann evocativo e fiabesco dei Märchenbilder a quello più serenamente domestico dell’Allegro e Adagio, composto, nella sua versione originale, per corno e pianoforte. Dall’interessante Sonata di Hindemith del 1919, un’opera giovanile raramente eseguita, ma non per questo meno ispirata rispetto ai lavori più maturi, fino al brano contemporaneo commissionato per l’occasione al compositore tedesco Matthias Hopf.