slide-home_01.09

1 settembre
QUARTETTO PROMETEO
ore 21.00

 Città di Castello, Collezione Burri – Ex Seccatoi del tabacco

Quartetto Prometeo
Giulio Rovighi violino • Aldo Campagnari violino
Massimo Piva viola • Francesco Dillon violoncello

SALVATORE SCIARRINO Quartetto n. 9 Ombre nel mattino di Piero
composto per il millenario di Sansepolcro
SALVATORE SCIARRINO da L’esercizio della stravaganza Studi per quartetto d’archi da Domenico Scarlatti
VII – Allegro (Sonata in mi maggiore K. 531, L. 430)
IX – Allegro (Sonata in si minore K. 27, L. 449)
IV – Andante comodo (Sonata in mi maggiore K. 380, L. 23)
VIII – Vivo (Sonata in si maggiore K. 262, L. 446)
__
MAURICE RAVEL Quartetto per archi in fa maggiore

«Nel quartetto si realizza il mito della parità, dell’equidistanza, di un dialogo incrociato o roteante nel quale l’ascoltatore viene posto esattamente al centro». Così Salvatore Sciarrino a proposito del quartetto d’archi, la formazione alla quale il Festival ha affidato il compito di celebrarlo, nell’occasione del suo settantesimo compleanno. E il Quartetto non può essere che il Prometeo, considerato dal compositore siciliano un riferimento assoluto per l’interpretazione della sua musica.
Per festeggiare questa ricorrenza e rendere omaggio a uno degli autori più importanti e apprezzati della scena musicale mondiale – solo per citare uno dei più recenti riconoscimenti, Leone d’oro alla carriera alla Biennale di Venezia 2016 –, il Festival ritorna nelle suggestive Sale degli Ex Seccatoi del tabacco allestite con i grandi cicli pittorici di Alberto Burri, le stesse sale che due anni fa ospitarono il tributo dello stesso Sciarrino al maestro tifernate nel centenario della nascita. Il programma accosta due pagine per quartetto d’archi del catalogo sciarriniano – tra le quali una selezione di studi dall’Esercizio della stravaganza da Domenico Scarlatti – all’unica creata per questa formazione da Ravel, creando così una consonanza tra la ricerca musicale di Sciarrino e quella timbrica e coloristica che ha caratterizzato il comporre del francese.