Chorale Akn

Mercoledì 3 settembre ore 18.30

Morra, Oratorio di San Crescentino

Chorale Akn
Aram Kerovpyan direttore

Sharagan Patrum dal Canone di Resurrezione, nel II modo plagale
Suite di Miserere per la Resurrezione, nel II modo autentico
Ode alla Resurrezione di San Nersès Shnorhali
Suite di Sharagan per la Resurrezione, nel IV modo plagale
Suite di Sharagan De Caelis, nel I modo plagale
Suite di Sharagan De Caelis, nel III modo plagale

in collaborazione con il Centro studi e documentazione della cultura armena di Venezia

Prima dell’inizio del concerto, i brani in programma saranno brevemente presentati da Minas Lourian, direttore del Centro Studi e documentazione della cultura armena di Venezia.

La musica liturgica è la parte più significativa della tradizione musicale armena. È certamente il repertorio più ricco e antico, ed è strettamente legato a quello profano, poiché il sistema modale che ne costituisce le basi è comune a quello utilizzato nelle canzoni popolari e dai gusan, i ‘trovatori’ armeni. La Corale Akn è una delle formazioni più note nell’esecuzione e diffusione di questo repertorio. La sua vocazione è quella di ravvivare e sviluppare l’interpretazione del canto liturgico armeno tradizionale. Le esecuzioni pubbliche del coro rispecchiano la ricerca diretta dal 1990 da Aram Kerovpyan, che ha portato alla creazione del Centro Studi del canto liturgico armeno, fondato a Parigi nel 1998. L’interpretazione del coro Akn si sviluppa sulla base della pratica tradizionale dei gruppi di cantori ordinati dalla Chiesa armena, una pratica che si sta perdendo a causa della scomparsa graduale degli uffici nelle chiese parrocchiali, e della diffusione tra gli armeni delle musiche occidentali. Durante il concerto, è prevista una guida all’ascolto a cura di Minas Lourian, direttore del Centro Studi di cultura armena di Venezia.