SUN HEE YOU ok

Sun Hee You
Martedì 30 agosto ore 18.00

Città di Castello,  Palazzo Vitelli alla Cannoniera

 

Sun Hee You pianoforte

ALEKSANDR SKRJABIN Fantasie op. 28
SERGEJ RACHMANINOV Prélude op. 23 n. 4 in re maggiore
SERGEJ RACHMANINOV Prélude op. 32 n. 12 in sol diesis minore
SERGEJ RACHMANINOV Prélude op. 23 n. 6 in mi bemolle maggiore
SERGEJ RACHMANINOV Prélude op. 23 n. 7 in do minore
SERGEJ RACHMANINOV Prélude op. 32 n. 10 in si minore
SERGEJ RACHMANINOV Prélude op. 23 n. 2 in si bemolle maggiore
ERIK SATIE Gymnopédies n. 1 e n. 3
FRANCIS POULENC Trois Pièces versione 1953
NIKOLAI KAPUSTIN Variations op. 41

 

Tra le opere più ‘rivoluzionarie’ della Francia di fine Ottocento un posto di primaria importanza spetta alle splendide Gymnopédies di Erik Satie, pillole di mistica calma e disinvolta semplicità che destarono meraviglia e fascinazione nel pubblico di allora – furono pubblicate a Parigi nel 1888 – così come continuano a incantare il pubblico di oggi. L’impressionismo di Satie fu riferimento e ispirazione anche per il Gruppo dei Sei e per Francis Poulenc, come è evidente nei suoi Trois pièces del 1928, poi revisionati nel 1953. A queste due grandi figure dell’avanguardia musicale francese il programma accosta la Fantasie di Skrjabin, il più visionario dei compositori russi, e il virtuosismo dei Preludi di Rachmaninov, banco di prova ineludibile per ogni pianista.
Tra i più interessanti talenti emergenti di oggi, la coreana Sun Hee You sta raccogliendo consensi sia dalla critica delle sale da concerto che dalle giurie dei concorsi. Sin dal suo debutto come solista con l’orchestra Yangeum di Seoul, è riuscita a trasformare le doti di una enfant prodige nella maturità espressiva e tecnica di un’artista completa. Nel suo ampio repertorio, spicca una certa predilezione per la musica del Novecento: dopo aver inciso alcuni lavori di Alfredo Casella, la sua attenzione è ora rivolta alla musica dell’ucraino Nikolaj Kapustin, di cui interpreta le Variazioni jazz basate sull’incipit della Sagra della primavera di Stravinskij.