Johann Strauss Ensemble

Lunedì 31 agosto ore 21.00

Città di Castello, Chiesa di San Domenico

Russell McGregor violino solista e direttore
Johann Strauss Ensemble

Eduard Strauss, Mit Extrapost Polka veloce op. 259
Johann Strauss (Sohn), Wiener Blut Valzer op. 354
Johann Strauss (Sohn), Banditen-Galopp Polka veloce op. 378
Josef Strauss, Aus der Ferne Polka-mazurca op. 270
Johann Strauss (Sohn), Vom Donaustrande Polka veloce op. 356
Johann Strauss (Sohn), Rosen aus dem Süden Valzer op. 388
Johann Schrammel, Wien bleibt Wien Marcia
Josef Strauss, Dorfschwalben aus Österreich Valzer op. 164
Johann Strauss (Sohn), Leichtes Blut Polka veloce op. 319
Philipp Fahrbach der Jüngere, Im Kahlenbergerdörfel Polka francese op. 340
Johann Strauss (Sohn), Tritsch-Tratsch-Polka Polka op. 214
Johann Strauss (Sohn), An der schönen blauen Donau Valzer op. 314

Non si può tributare un omaggio all’Austria senza aprire il capitolo Strauss. La leggerezza della musica viennese di fine Ottocento, ancora oggi simbolo della cultura austriaca, è interpretata dalla formazione di riferimento per questo repertorio: lo Johann Strauss Ensemble, fondato nel 1985 da alcuni dei musicisti della Bruckner Orchestra Linz.
L’Ensemble è ormai conosciuto in tutto il mondo per la qualità di esecuzione e la verve dei suoi concerti. Suona in uno stile chiamato Stehgeiger, scelto da Strauss, che vuole il direttore, in questo caso l’eccellente violinista inglese Russel McGregor, dirigere e suonare allo stesso tempo. McGregor, la cui personale interpretazione dell’intero repertorio della famiglia Strauss è particolarmente apprezzata, dal 1997 è anche il direttore dell’orchestra del Palazzo di Schönbrunn e suona regolarmente al Musikverein di Vienna.
Il menu di valzer, polke, mazurche e marce di Johann Strauss padre e dei figli Johann, Eduard e Josef è arricchito da interessanti innesti di compositori coevi e meno noti, almeno in Italia, quali Johann Schrammel e Philipp Fahrbach der Jüngere.