slide-home_07.09_18

7 settembre
COSIMO LINOCI/TRIO KLEOS
ore 18.00

 

Città di Castello, Loggiato della Pinacoteca comunale

KAMMERMUSIK 2

Cosimo Linoci clarinetto
Trio Kleos
Eugenia Lentini violino • Filippo Di Domenico violoncello
Mariangela Ciufredda pianoforte

JOHANNES BRAHMS Trio per violino, violoncello e pianoforte in do maggiore op. 87
PAUL HINDEMITH Quartetto per clarinetto, violino, violoncello e pianoforte

Paul Hindemith, con la sua mentalità antiromantica e il personalissimo recupero delle forme classiche, è stato forse il compositore tedesco più prolifico degli anni Venti. Dopo un esordio da ‘rivoluzionario’, ha assestato la sua carriera su un percorso di altissimo artigianato; la musica da camera, soprattutto, fu per lui terreno particolarmente idoneo alla sperimentazione, per le possibilità offerte da un organico eterogeneo capace di produrre, mantenendo la chiarezza, un imposto sonoro e risultati espressivi inediti. Ne è un esempio suggestivo il Quartetto per clarinetto, violino, violoncello e pianoforte che Hindemith compose nel 1938, anno in cui fu costretto a emigrare in Svizzera a causa della critica culturale nazista, non contenta della sua ‘modernità’.
Con questo pezzo, e con il Trio op. 87 di Brahms del 1882, splendido esempio dell’arte cameristica del maestro di Amburgo, si misurano il clarinettista Cosimo Linoci e il Trio Kleos formato da giovani musicisti che hanno frequentato i corsi di musica da camera nella scorsa edizione del Festival.