C.d.c. Villa Montesca

Città di Castello – Parco di Villa Montesca

Villa della Montesca e Parco

Voluta dai Baroni Giulio e Leopoldo Franchetti e costruita a partire dal 1880 su disegno dell’architetto Boccini di Firenze, la Montesca è la più sontuosa villa dei dintorni di Città di Castello. Il Barone Leopoldo Franchetti, senatore e filantropo, uno dei personaggi più importanti della storia di Città di Castello portò qui la sua giovane moglie Alice Hallgarten e insieme furono promotori di iniziative a carattere economico, educativo, assistenziale a favore dei mezzadri, delle donne e, in generale, delle classi meno agiate.
La villa, appartenente oggi alla Regione Umbria, ospita corsi di formazione e specializzazione, di alto livello e di valenza europea, rinnovando così la naturale vocazione didattica ed educativa valuta dai suoi fondatori.
Realizzato insieme alla Villa a partire dal 1885 il parco di Villa Montesca è unico in Umbria per la quantità di piante e per il valore botanico. Specie esotiche e mediterranee, che furono introdotte nell’immenso giardino dal Barone Franchetti in seguito ai suoi numerosi viaggi di inizio secolo, sono presenti ancora oggi e sono oggetto di interesse da parte di botanici ed ambientalisti. Il parco è percorso da vialetti e sentieri che si addentrano nelle varie aree con un gusto che richiama il parco paesaggistico e naturalistico inglese. La vegetazione presente, soprattutto nella parte più costruita, è anch’essa tipica di questo periodo. Sono soprattutto le conifere che danno la caratteristica struttura del parco, oltre a molte altre presenze vegetali curiose, rare e imponenti.